giovedì 22 maggio 2008

Le vecchiette vestite di nero


Le vecchiette vestite di nero marciano tutte nella stessa direzione. Attraversano i nostri campi come le querce che il ventu estu piega in avanti. Ma hanno il mare alle spalle e il ricordo nelle orecchie. Un giorno volano via e non le rivedi più.

1 commento:

Luca ha detto...

Dire che sei uno scrittore è quasi riduttivo: il tuo stile richiama il gesto del pittore. Dopo aver letto una delle tue storie - e questa in particolare - rimango per un po' come stordito: con gli occhi continuo a scorrere la tela del quadro che, d'improvviso, mi è apparso di fronte.